Politica in mano ai mediocri, Davide Grittani grottesco e civile

20/04/2024


Chi vale davvero, chi meriterebbe per il talento che ha, non si espone, se ne sta alla larga. Così, per sottrazione, emerge questa gente qui, questi mediocri personaggi dei quali, altrove, non si accorgerebbe nessuno, mentre qui da noi diventano icone, riferimenti, classe dirigente, di un popolo che non li ha scelti ma subìti.

L’attualità può aiutare la lettura, con amministrative ed europee sullo sfondo, certe dinamiche possono venire a galla ancora più smaccatamente. L’opportunismo, l’improvvisazione, l’assenza di scrupoli che ormai sembrano avvolgere irrimediabilmente la classe politica sono evocati da Davide Grittani con sapienza. Già ragazzo «impacciato e remissivo», Matteo Migliore (in gioventù detto Croce Rossa) è ossessionato dalla ricerca del consenso, a cominciare da una persistente presenza sui social, e cavalca propaganda sovranista, populista, anti-migranti e anti-rom. Con annesso tradimento sul fronte privato di certe pubbliche virtù sbandierate, a cominciare dalla centralità della famiglia cosiddetta tradizionale.
[…]





Fonte: LuciaLibri
nel canale: libri-e-lit-blog