• calcio
  • Quando Mauro Boselli fece retrocedere la Sampdoria

Quando Mauro Boselli fece retrocedere la Sampdoria

28/04/2022


[…]
Alle spalle di Da Costa battuto, la gradinata nord sembra entrare in campo. I tifosi del Genoa hanno appena realizzato un sogno che era anche difficile immaginare: mandare in B la Sampdoria con un gol all’ultimo secondo di un perfetto sconosciuto. Boselli viene sepolto dagli abbracci dei compagni, che in un attimo vedono trasformarsi la contestazione in pura gioia. Non a tutti però sono andati giù i fischi: Milanetto, Criscito e Rossi – i tre più legati alla squadra – si staccano dall’abbraccio di gruppo per rivolgere eloquenti gesti di “stare zitti” ai tifosi festanti. Milanetto, il più impulsivo, sembra anche gridare rivolto ai tifosi un «Bastardi» (che poi proverà a vendere come un “basta”, senza troppo successo). Il Genoa non resterà neanche a festeggiare in campo con i tifosi, ma scapperà rapidamente negli spogliatoi, insieme ai giocatori della Sampdoria, che sembrano muoversi in uno stato catatonico, più increduli che disperati per il gol di Boselli. Per qualche secondo le telecamere riprendono il capitano Palombo che sembra prendersela con qualcuno, ma più che altro sembra rivolgersi al destino che l’ha messo lì, in mezzo a quel campo, in quella precisa sera.
[…]





Fonte: L'ultimo uomo
nel canale: calcio