Roger Corman

12/05/2024


[…]
Ma, a parte il dato squisitamente personale e il legame affettivo (sì, può esistere un legame affettivo anche con chi non ci conosce ed è una delle più sbalorditive magie del cinema) sviluppato con Corman nel corso degli anni, è innegabile ieri è stata la storia del cinema incarnata a lasciare il pianeta: senza Corman non esisterebbe la New Hollywood, non esisterebbe il New Horror e, andando più indietro nel tempo, non esisterebbe neanche il cinema gotico americano, che lui si è inventato all’inizio degli anni ’60 con i suoi Poe Film.

Il re dei B movie ha reso possibile la nascita di una cinematografia che poi è andata a giocare in serie A perché ha stabilito un metodo produttivo nuovo, fondando, di fatto, il cinema indipendente così come oggi noi lo intendiamo. Non si tratta solo di mostri di gommapiuma, scenografie di cartapesta, motociclisti, castelli diroccati e Vincent Price che gigioneggia, anche se queste sono tutte cose meravigliose per cui dobbiamo ringraziare Corman in eterno; si tratta di aver dato a registi, sceneggiatori, attori, artisti degli effetti speciali, scenografi, montatori un laboratorio in cui esercitarsi e imparare come si fanno i film.
[…]





Fonte: Il giorno degli zombi
nel canale: cinema