Slift – Ilion

27/01/2024


[…]
Ci ritroviamo all’interno di un’epica moderna che nasce dalle ceneri di quella classica, perché “ILION” rappresenta il nome della parola in greco antico della città di Troia, e sostanzialmente sarebbe l’ideale seguito dell’album precedente: “UMMON”, perché se in questo disco si raccontava la vicenda omerica metaforizzata dalla loro immaginazione, quest’ultima pubblicazione vuole analizzare i sentimenti umani dopo la caduta e la loro rinascita attraverso la progressione del tempo, il quale esalta la storia attraverso la sua espressione mitica, e la continua ricaduta nelle fiamme dell’ossessione.

Tutto il tessuto narrativo viene attraversato da un suono pesante che si alleggerisce (per modo di dire) da inserti che raccontano la storia, mentre il furore degli strumenti si riprende la scena appena in tempo, prima che la trama scivoli in un retroterra fantasy: qualche accenno c’è, ma fortunatamente il tutto si ricompone riappropriandosi delle dimensioni più realistiche e vicine a un suono effettivamente moderno e delirante.
[…]





Fonte: Intonations Cocktail Club 432
nel canale: musica