Starman – La recensione

08/04/2024


[…]
John Carpenter, uno dei maggiori esponenti dell’horror nel bel mezzo degli anni ’80 ha aperto una parentesi fantascientifica a sfondo sentimentale mettendo da parte la sua proverbiale propensione all’orrore e richiamando Spielberg in maniera abbastanza esplicita in ogni inquadratura: Starman, del 1984. Un’opera di fantascienza che vede un alieno arrivare sulla Terra e prendere le sembianze di Jeff Bridges, che si innamora di una donna terrestre mentre i militari lo cercano in ogni dove. Inutile negare che le somiglianze tra Starman e E.T. siano molte.

Alieno sulla terra che tenta di tornare a casa, fuga dai militari cattivi con il supporto di persone buone. Insomma, la storia è quella. Un po’ sci-fi, un po’ road movie ma soprattutto commedia sentimentale, Starman è un film meno carpenteriano fin’ora prodotto dal regista.
[…]





Fonte: CinePaura
nel canale: cinema