Stati di Allucinazione

05/05/2022


[…]
Il tutto per poi arrivare oltre, sino all’origine ultima (o primigenia) della vita, il vuoto cosmico da cui tutto è generato. Russell da così vita ad un viaggio allucinante a ritroso nella coscienza, che si spinge al di là di essa in quella zona di confine tra allucinazione e realtà (da cui la duplice valenza del titolo, persino di quello italiano, più azzeccato di quanto si possa di primo acchito pensare). Ed il suo estro è indiscutibile, tra effetti speciali di certo non rivoluzionari ma altrettanto certamente efficaci nel dare vita alla follia sensoriale di Jessup ad immagini di repertorio usate per ampliare le visoni infernali (riprese da “La Nave di Satana” del 1935) , passando per l’immancabile tributo al finale di “2001: Odissea nello Spazio”, “Stati di Allucinazione” è un perfetto esponente del filone lisergico anni ’70, presentando immagini ammalianti ed ipnotiche.
[…]





Fonte: Cobra Verde
nel canale: cinema