• libri-e-lit-blog
  • Un miliardo di sigarette. Alessandro Ceccherini e le vicende legate al caso Bilancia nel suo ultimo romanzo “Che venga la notte”

Un miliardo di sigarette. Alessandro Ceccherini e le vicende legate al caso Bilancia nel suo ultimo romanzo “Che venga la notte”

16/05/2024


[…]
Il tuo personaggio è quindi un criminale borghese?
 

Bilancia desidera il rispetto che si deve a chi maneggia molti soldi e possiede cose di valore come una villa, un’automobile di lusso o una bella donna, simboli che per lui stanno tutti sullo stesso piano. È un criminale dalla mentalità borghese, con il culto di una buona rappresentabilità di sé e un odio sociale verso le frange più periferiche. È totalmente incapace di inquadrare il proprio dramma, ma lo rovescia criminalmente su quello che nel suo lucido delirio è l’altro da sé. Misoginia e sadismo sono il suggello della sua presunta superiorità come uomo. Una modalità nemmeno troppo simbolica per riconquistare uno status, per risalire l’onda scura dei propri complessi.
[…]





Fonte: minima&moralia
nel canale: libri-e-lit-blog