Wolfkin – Recensione

11/08/2023


[…]
Molitor
mette in scena un film horror drammatico in parte autobiografico, al centro del quale troviamo una famiglia in cui verranno a galla verità nascoste e scioccanti. Nell’opera si esplorano oltre alle dinamiche familiari, i valori sociali e l’identità genetica. Ma soprattutto, viene raccontata una commovente storia di incondizionato amore genitoriale. Mutazioni, mostri e personaggi dell’oscurità condiscono un racconto che, a quanto riporta il regista, attinge dall’immaginario del cinema di David Cronenberg, Guillermo del Toro e Clive Barker.

Seguiamo la storia attraverso l’intrigante personaggio di Elaine, madre single anticonformista che trova l’ostilità della società per il suo modo di vivere e per un figlio che sembra integrarsi con enormi difficoltà nella comunità.
[…]





Fonte: Non Aprite Questo Blog
nel canale: cinema