• musica
  • Yōko Ono: un universo in espansione

Yōko Ono: un universo in espansione

03/09/2023


[…]
In fuga dai tabloid, dalle persecuzioni dell’establishment e dall’astio dell’opinione pubblica, in settembre ci si trasferisce a New York e per Natale Listen, the Snow Is Falling inventa lo slowcore dal lato B di Happy Xmas (War Is Over). Brani superiori all’intero Some Time in New York City, approntato insieme a John sull’onda delle frequentazioni con Jerry Rubin e Abbie Hoffman avendo l’FBI alle calcagna. Teso il clima, ne risente una musica piatta e schiacciata da testi sloganistici.

Nel 1973 il marito è superato a sinistra con Approximately Infinite Universe, secondo doppio (!) che ingloba l’asprezza in intensi rock urbani screziati di black. Perfetto l’equilibrio di passione, trasversalità e scrittura, sfilano la sinuosa Yang Yang e un’avvolgente Death of Samantha, il fiero intimismo di What a Bastard the World Is e I Have a Woman Inside My Soul, l’inno I Want My Love to Rest Tonight e il proto wave-funk What Did I Do!
[…]





Fonte: Humans vs Robots
nel canale: musica